Cesena Via Don G. Minzoni, 640
(+39) 340 0800561
info@bbcasalo.it
Prenota
slide2

Cesena, città d’arte nel cuore verde della Romagna 

Cesena sorge a 15 chilometri dalla Riviera Romagnola e a circa trenta dalla città di Ravenna. Si tratta di una città Malatestiana e all’interno delle sue mura è possibile ammirare le vestigia di questa grande e nobile casata. Ma Cesena non è solo arte, infatti il suo territorio è considerato uno dei punti più importanti a livello internazionale nel campo agroalimentare regalando così alla città lo scettro di meta più significativa di tutta la Romagna.
Città vitale, ricca di storia ma proiettata nel futuro, Cesena permette di costruire golosi itinerari enogastronomici attraverso i quali scoprire tradizioni e culture, perdersi tra eventi culturali e mostre, fare lunghe passeggiate estasiandosi per i numerosi giardini e gli splendidi paesaggi presenti nella zona.

Nei dintorni
Visitare Cesena significa anche scoprire un intero territorio dove, accanto alle consolidate offerte balneari e termali, hanno grande valore borghi storici o piccole città come Longiano (km 15), Bertinoro (km 10), Cesenatico (km 17), Santarcangelo di Romagna (km 29), San Marino (km 50), San Leo (km 45), Rimini (km 35) e Ravenna (km 35). Sono luoghi ricchissimi di antiche testimonianze di patrimonio artistico e culturale, oltre, naturalmente, a un’offerta enogastronomica e di prodotti tipici.

Lo splendido centro storico è un luogo d’incontro per cittadini e turisti: la Biblioteca Malatestiana, il Teatro Bonci, la Rocca Malatestiana, Piazza del Popolo si trovano tutti in posizione centrale, comodi da visitare in una rilassante passeggiata.

Cosa vedere

Biblioteca Malatestiana
Considerata uno dei più significativi esempi di biblioteca quattrocentesca, è l’unico esempio di biblioteca monastica umanistica giunta fino a noi perfettamente conservata nell’edificio, negli arredi e nella dotazione libraria. Fondata alla metà del XV secolo, detiene due primati assoluti: è stata la prima biblioteca civica d’Italia e d’Europa. Per la sua importanza storica, culturale e sociale, la biblioteca è stata nominata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.
Oggi vi sono conservati quasi 250.000 volumi, di cui 287 incunaboli, circa 4.000 cinquecentine, 1.753 manoscritti che spaziano fra il XVI secolo e il XIX secolo e oltre 17.000 lettere e autografi, mentre nella sezione moderna della biblioteca sono presenti oltre centomila volumi.

Rocca Malatestiana
La Rocca occupa l’estremità nord del Colle Garampo che incombe su Piazza del Popolo, la più importante della città. Oggi la Rocca richiama migliaia di turisti e di studenti per i percorsi didattici differenziati e per le visite guidate sia diurne sia notturne. Inoltre propone un ricco calendario di manifestazioni varie: concerti, spettacoli, rievocazioni storiche, feste medievali, mostre.

Teatro Bonci
Il Teatro Comunale Alessandro Bonci si trova all’interno della cinta muraria del centro storico di Cesena su Piazza Guidazzi, di fianco ad esso si trovano i Giardini Pubblici.
Inaugurato il 15 agosto del 1846, il teatro si distinse subito per la rappresentazione delle migliori produzioni drammatiche e liriche, testimoniate dalla presenza di prestigiosi interpreti italiani del periodo. Nella seconda metà del 1900, il Bonci di Cesena divenne un punto di riferimento del teatro drammatico con memorabili prime affidate ad interpreti come Gassman, Carmelo Bene e lavori di Visconti.

Piazza del Popolo
Piazza del Popolo si trova nel centro storico di Cesena ed è conosciuta da tutti i suoi abitanti con il semplice appellativo di Piazza. La sua caratteristica architettonica è il contrasto tra l’imponenza del Palazzo Comunale (o palazzo Albornoz) e della Loggetta Veneziana. Oggi è sede principale della Fiera di San Giovanni e del mercato, uno dei più grandi della Romagna.
La Piazza è ornata da una fontana monumentale del ‘500, simbolo della città di Cesena: la Fontana Masini.

Abbazia di Santa Maria del Monte
L’imponente complesso dell’abbazia di Santa Maria del Monte sorge sul colle Spaziano, a 10 minuti dal centro di Cesena. La struttura è prevalentemente rinascimentale, anche se le origini del complesso si collocano intorno all’anno 1000. Tra i numerosi motivi d’interesse, spicca la raccolta di tavolette votive (ex-voto), con esemplari che vanno dal XV sec. ai giorni nostri. Il Monastero è raggiungibile solo in auto, in moto, in bicicletta o a piedi (via delle Scalette).